La giuria

Leonardo Santi

Leonardo Santi

PRESIDENTE

E' uno dei più importanti ricercatori italiani nel campo della lotta ai tumori. A lui fu affidata una delle due prime cattedreuniversitarie di Oncologia Sperimentale istituite in Italia alla metà degli anni settanta (la sua presso l'Università di Genova e l'altra presso l'Università di Bologna, affidata al professor Giorgio Prodi).
Dopo aver fondato l'Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova (IST) è stato il padre del Centro per leBiotecnologie Avanzate di Genova (CBA). Attualmente è Presidente del Centro Nazionale per le Risorse Biologiche consede a Roma. La ricerca di frontiera nella lotta contro il cancro passa infatti oggi inevitabilmente per la biotecnologia.
E’ stato anche Direttore del Dipartimento di Oncologia, Biologia e Genetica dell'Università di Genova e direttore della scuola di specializzazione della stessa università e Presidente Nazionale della Lega italiana per la lotta contro i tumori e del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

I Giurati

Franco Marcoaldi

Franco Marcoaldi

CURATORE DEL PREMIO

Scrittore e poeta, Franco Marcoaldi collabora da molti anni al quotidiano La Repubblica. Sei le sue raccolte di poesie, l'ultima, "Il tempo ormai breve" (2008, Einaudi), è giunta ormai alla quinta edizione. Ha sperimentato l'incrocio con altre discipline: la musica (collabora da tempo con il compositore Fabio Vacchi), le arti plastiche (numerosi i suoi lavori con la pittrice Giosetta Fioroni) e il teatro (il suo poemetto Benjaminowo. Padre e figlio è stato messo in scena da Toni Servillo).

 
Giorgio Amitrano

Giorgio Amitrano

GIURATO

Orientalista e traduttore italiano, professore ordinario di Lingua e Letteratura Giapponese e Preside della Facoltà di Scienze Politiche all’Università L’Orientale di Napoli. Ha al suo attivo numerose attività realizzate nell’ambito delle relazioni culturali tra Italia e Giappone. Nel 2012 è stato nominato dal Ministero degli Affari Esteri direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Tokyo.

 
Gabriele Beccaria

Gabriele Beccaria

GIURATO

Giornalista de "La Stampa", lavora nella redazione delle Cronache Nazionali ed è anche responsabile dell'inserto settimanale di scienza e tecnologia "Tuttoscienze". Scrive prevalentemente di attualità scientifica e per cinque anni ha seguito gli eventi internazionali alla redazione Esteri. Ha collaborato con la Associated Press e la BBC.

 
Patrizia Carrano

Patrizia Carrano

GIURATO

Patrizia Carrano è nata a Venezia dove ha trascorso l'infanzia, ma vive e lavora a Roma. Giornalista, sceneggiatrice, ha esordito come scrittrice nel 1977 con "Malafemmina. La donna del cinema italiano", cui è seguito "Le signore Grandifirme". Fra saggi, romanzi e racconti ha firmato circa una ventina di titoli. I suoi lavori sono tradotti in cinque lingue.

 
Bruno Dallapiccola

Bruno Dallapiccola

GIURATO

Il Professor Bruno Dallapiccola, 69 anni, nato a Bricherasio (TO), uno dei più grandi genetisti medici a livello internazionale, è Direttore Scientifico dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. E' stato Professore di Genetica Medica presso l'Università "La Sapienza" di Roma, Direttore dell´IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) "Casa Sollievo della Sofferenza" di San Giovanni Rotondo, Direttore Scientifico dell’Istituto Mendel; è componente del Comitato Nazionale per la Bioetica, del Consiglio Superiore di Sanità e membro dell'EUCERD (European Consortium of Experts on Rare Diseases). 
Nel 1976 ha costituito a Roma il primo servizio di diagnosi prenatale; ha quindi fondato e coordinato diversi Ospedali, Università e laboratori di diagnosi genetica. 
Autore di oltre 740 pubblicazioni su riviste internazionali, la sua attività di ricerca ha avuto come oggetto principale la comprensione delle basi molecolari delle malattie rare, con contributi specifici nel campo della citogenetica e nella mappatura di più geni. 

 
Stephen Heath

Stephen Heath

GIURATO

Stephen Heath, critico letterario e studioso della teoria della letteratura, vive e lavora a Cambridge. Ha insegnato e tenuto corsi e conferenze in Europa e negli Stati Uniti. Il suo più recente volume è Questions of Cinema. È autore, tra l'altro, di ricerche sulla scrittura di J. Joyce.

 
Paolo Mauri

Paolo Mauri

GIURATO

Critico letterario e storico della letteratura, è autore di studi su Carlo Porta e Luigi Malerba e della raccolta di saggi "Corpi Estranei", “L’opera imminente” e “Nord”. Collaboratore della Letteratura Italiana Einaudi, è stato responsabile delle pagine culturali del quotidiano La Repubblica dal 1990 al 2008. Ha diretto, dalla fondazione, la rivista letteraria Il Cavallo di Troia. Vincitore del Premio Viareggio nel 2007 con "Buio", edito da Einaudi.

 
Piergiorgio Odifreddi

Piergiorgio Odifreddi

GIURATO

Laureato in matematica a Torino nel 1973, ha insegnato in Italia (Torino), negli Stati Uniti (Cornell University) e nell'allora Unione Sovietica (Novosibirsk). Oltre che attivo nella ricerca e nella divulgazione scientifica, è un vivace polemista e saggista. Scrive per Le Scienze, La Repubblica e L'Espresso, partecipa regolarmente alle trasmissioni scientifiche di Radio3 ed è spesso ospite di varie trasmissioni televisive.

 
Carlo Alberto Redi

Carlo Alberto Redi

GIURATO

Professore ordinario di Zoologia e Biologia dello Sviluppo, Università degli Studi di Pavia. Alunno del Collegio Ghislieri (1968 - 1973). Socio corrispondente della Accademia Nazionale dei Lincei. Socio onorario della Società genetica del Cile. Managing editor dell'European Journal Histochemistry. Membro del comitato nazionale biosicurezza, biotecnologie e scienze della vita. Già membro della Commissione Dulbecco sulla utilizzazione delle cellule staminali, si occupa dello sviluppo di un citoplasto artificiale per la riprogrammazione genetica dei nuclei di cellule somatiche.

 
Luigi Ripamonti

Luigi Ripamonti

GIURATO

Medico e giornalista, lavora al Corriere della Sera, dove è responsabile della pagine di Corriere Salute e della sezione Salute di Corriere.it

 
Antonio Gnoli

Antonio Gnoli

GIURATO

Antonio Gnoli è nato a Roma . È giornalista della pagina culturale de "La Repubblica". Ha curato con Franco Volpi "I prossimi titani"la pubblicazione di uno dei classici della letteratura olandese"Blocchi di Ferdinand Bordewijk" e, nel 2003, il volume "Il dio degli acidi. Conversazioni con Albert Hofmann". 
 Ha pubblicato un librointervista con Bruce Chatwin, "La nostalgia dello spazio". Nel  2004 ha curato la pubblicazione de "Il silenzio della tirannide" di Alexandre Kojève e nel 2005 la pubblicazione di "Una mattina in libreria" di Carl Jacob Burkhardt. Nel 2006 con Edoardo Sanguineti ha pubblicato "Sanguineti's Song" e sempre con Franco Volpi nel 2008 "L'ultimo sciamano" (conversazioni su Heidegger) e nel 2010 "I filosofi e la vita".

 
Armando Massarenti

Armando Massarenti

GIURATO

Armando Massarenti (1961), laureato a Milano in filosofia della scienza, è responsabile della pagina Scienza e filosofia del domenicale del "Sole 24 Ore", dove si occupa, dal 1986, di storia e filosofia della scienza, filosofia morale e politica, etica applicata e dove tiene la rubrica "Filosofia minima". Per Guanda ha pubblicato "Il lancio del nano e altri esercizi di filosofia minima" (Premio filosofico Castiglioncello 2007, Premio di saggistica Città delle rose 2007), "Staminalia" (2008), "Il filosofo tascabile" (2009) e "Dizionario delle idee non comuni" (2010). 
Tra le sue altre pubblicazioni ricordiamo per Laterza la cura del volume "Stramaledettamente logico. Esercizi filosofici su pellicola" e per Einaudi, insieme a P. Donghi e G. Corbellini, "Bi(blio)etica. Istruzioni per l'uso", da cui Luca Ronconi ha ricavato uno spettacolo teatrale nel 2006. Anche "Staminalia" e "Il lancio del nano" hanno ispirato spettacoli teatrali e un esperimento educativo promosso dalla Società filosofica italiana. 
Anche per la sua attività giornalistica ha vinto diversi premi (Dondi dall'irologio, Voltolino, Mente e cervello).

 
Paolo Giordano

Paolo Giordano

GIURATO

E' nato a Torino nel 1982. Nella stessa città ha conseguito la laurea specialistica e il dottorato in fisica teorica. Nel 2008 ha esordito con il romanzo La solitudine dei numeri primi (Mondadori), tradotto in oltre 40 paesi e vincitore di numerosi premi, tra cui il premio Merck Serono per la letteratura scientifica, il Premio Strega, il Premio Campiello Opera Prima e il Premio Alassio Centolibri. Il suo secondo romanzo s’intitola Il corpo umano (Mondadori, 2012).
Paolo Giordano collabora con Il Corriere della Sera e con Vanity Fair.

 
Toni Servillo

Toni Servillo

GIURATO

Nel 1977 fonda il Teatro Studio di Caserta. Nel 1987 è tra i fondatori di Teatri Uniti e partecipa, da attore e regista, alla creazione di spettacoli di matrice napoletana come Partitura (1988) e  Ha da passà a nuttata (1989) dall’opera di Eduardo De Filippo. Nel  2010 dirige ed interpreta Sconcerto, “teatro di musica” su testi di Franco Marcoaldi e musiche di Giorgio Battistelli, per il quale si aggiudica il 51 Grand Prix come miglior attore al MESS Festival 2011 di Sarajevo. È stato diretto da registi teatrali come Memè Perlini, Mario Martone, Elio De Capitani e ha interpretato film di Mario Martone, Antonio Capuano, Paolo Sorrentino e Fabrizio Bentivoglio. Ha ricevuto il “David di Donatello” e il “Nastro d’Argento” nel 2005  per Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino, nel 2008 per La ragazza del lago di Andrea Molaioli, e nel 2009 per Il divo. Nel 2008 ha vinto il premio come Best European Actor per Gomorra di Matteo Garrone e Il divo di Paolo Sorrentino, entrambi premiati al festival di Cannes. 
Nel 2013 ha interpretato  "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino, un film che correrà nella cinquina degli Oscar come migliore film straniero.

 
Nadia Fusini

Nadia Fusini

GIURATO

Ha tradotto e commentato moltissimi autori, tra cui Virginia Woolf, John Keats, Shakespeare, Samuel Beckett, Mary Shelley. Nel 1995 ha vinto il Premio Mondello per la Traduzione di Le onde di Virginia Woolf, e nel 2013 ha vinto il Premio Nazionale Letterario Pisa per la Saggistica con Hannah e le altre, edito da Einaudi.
Si è particolarmente distinta nella produzione narrativa con i romanzi: La bocca più di tutto mi piaceva, Donzelli, 1996; Lo specchio di Elisabetta, Mondadori, 2004; L'amore necessario, Mondadori 2008.
Attualmente è professore ordinario di letterature comparate alla scuola normale superiore e collabora alle pagine culturali de La Repubblica.